700 ANNI E... NON SENTIRLI: DANTEDI'2021

Una Giornata Nazionale dedicata al sommo poeta: il Dantedì, 25 marzo, per celebrare il genio della letteratura italiana conosciuto in tutto il mondo. Sono passati 700 anni dalla sua morte e l'opera dantesca continua ad essere fortemente attuale e immortale oltre che pilastro fondamentale nell'istruzione di ognuno di noi. Per questo, anche gli studenti della scuola secondaria di I grado del FLIC, dopo aver conosciuto Dante come padre della lingua italiana, hanno immaginato il suo mondo e hanno provato a dialogare con lui con la semplicità e la freschezza della loro giovane età.

700 anni e non sentirli!” dicono gli alunni della IT, che con un fumetto in cui i loro avatar dialogano con il sommo poeta, hanno dimostrato che il 90% delle parole che usiamo oggi nell'italiano di tutti i giorni sono già presenti nella Divina Commedia.

"Certo, Prof., se Dante fosse vivo oggi...chissà che profilo avrebbe sui social! Magari sarebbe un influencer! Oppure no...magari continuerebbe ad essere l'eterno innamorato di Beatrice!" Queste sono state alcune delle domande che gli studenti della classe 2C si sono posti alla fine dello studio di alcune opere di Dante e così hanno deciso di scrivergli una lettera "per restare nelle sue corde" e per dargli qualche buon consiglio per conquistare la sua Beatrice!

Sofia della 2T, invece, si è macchiata “della colpa di seminare discordia in famiglia” e ha sognato di essere finita nell'ottavo girone dell'Inferno e di essere condannata ai colpi di spada dei diavoli e di incontrare nel suo percorso Dante con la sua saggia guida, Virgilio.

E in questo momento in cui è necessario trovare svariate opportunità per sentirsi uniti, anche Dante oggi ci può far sentire uniti, perchè ricorda molte cose che ci tengono insieme. Come dice il ministro Franceschini “Dante è l'unità del Paese, Dante è la lingua italiana, Dante è l'idea stessa di Italia.

Buon Dantedì a tutti!

Ecco gli elaborati dei ragazzi:

700 ANNI E...NON SENTIRLI

LETTERA  DANTE

UNA GIORNATA  ALL'INFERNO

Pubblicata il 25-03-2021