"CARA SCUOLA CIAO CIAO!"- RENAZZO SALUTA LA SUA VECCHIA SCUOLA

Presso la scuola primaria di Renazzo sarà inaugurata il 3 giugno 2022, a porte chiuse, e aperta al pubblico a partire da sabato 4 e domenica 5 giugno e per il weekend successivo, la mostra fotografica dedicata al vecchio edificio che chiuderà i battenti nella prospettiva imminente dell’inaugurazione della nuova scuola.

Cara scuola ciao ciao!” è il saluto festoso e commosso degli alunni e alunne di oggi ma anche di tutta Renazzo.

Gli insegnanti della scuola primaria dell’IC “Ferruccio Lamborghini”, con il fondamentale supporto del Dirigente Scolastico Dott. Paolo Valentini, del DSGA e di tutto il personale ATA, hanno voluto onorare con una mostra questo edificio, che ha ospitato intere generazioni di bambini e bambine, con l’intenzione di esprimere la gratitudine di una intera comunità per queste mura che sono state testimoni di tanta vita, di tanti volti, di tante storie.

È stato un lungo percorso che ha portato gli alunni e le alunne ad approfondire la conoscenza della storia della scuola attraverso gli incontri condotti nelle classi dalla Dott.ssa Mariateresa Alberti (nell’ambito del Progetto “Active Citizens” del Comune di Cento) e l’allegro confronto con alcuni nonni e nonne che hanno portato la loro testimonianza.

Ogni classe ha realizzato un elaborato, a ricordo di questa iniziativa, che costituirà parte della mostra: un immaginario dialogo tra scuola vecchia e scuola nuova con un ideale passaggio di consegne, un plastico e una pianta dell’edificio e la sua ricostruzione storica, un saluto al giardino e alla grande magnolia, il Concorso “Voci di cotone”, il racconto della scuola di un tempo, i ricordi dei nonni, la strada che congiunge i due edifici e che ci porta verso il futuro.

L’obiettivo educativo e didattico ha voluto essere quello di trasmettere alle nuove generazioni i valori racchiusi nella memoria, nel senso di identità sociale, nell’appartenenza al territorio, nel legame tra presente e passato, nella tutela dei luoghi e dei beni della comunità.

I bambini e le bambine, come sempre, hanno rivelato curiosità, sensibilità, attenzione, sentimento.

Preziosissimo il contributo delle famiglie, di ex docenti e di persone vicine alla scuola, che hanno recuperato tra i loro ricordi tante fotografie, documenti, libri, quaderni, oggetti, realizzando di fatto il cuore di questa mostra.

Una emozione, tra le tante, di questo lungo cammino: cogliere, in questa coralità e generosità di risposte, un sentimento comune, una vicinanza autentica.

Sentire che la scuola ha rappresentato e rappresenta, pur nelle sue luci ed ombre, un luogo caro e amato, un luogo dell’anima.

In allegato la locandina della mostra

Allegati
locandina mostra.png

Pubblicata il 25-05-2022