INAUGURAZIONE DELLA NUOVA SCUOLA PRIMARIA DI RENAZZO

Sarà un suono della prima campanella sicuramente diverso dal solito quello di domani per le bambine e i bambini della scuola primaria di Renazzo, un suono che li richiamerà in una nuova, grande e bellissima scuola. Il taglio del nastro è dello scorso 11 settembre 2022, alla presenza di autorità militari, civili e religiose. Insieme al Dirigente dell'Istituto Paolo Valentini, il Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, il Presidente della Regione Stefano Bonaccini, la consigliera regionale Marcella Zappaterra, il Sindaco di Cento Edoardo Accorsi, insegnanti, alunne e alunni, tutta la comunità renazzese, festosa ed emozionata per la concretizzazione di un progetto che ha alle spalle un lungo percorso attentamente seguito, nelle sue diverse tappe, non solo dalle amministrazioni comunali Toselli e Accorsi e dai Dirigenti Borgatti e Valentini che si sono susseguiti, ma anche dal Consiglio d'Istituto e dalla Consulta dei genitori di Renazzo, affinchè potesse rispondere appieno alle esigenze della comunità scolastica e non solo. L'inno d'Italia suonato dalla Banda di Renazzo Rosso Mattone, ha dato inizio alla manifestazione, durante la quale le autorità hanno espresso parole di entusiasmo, apprezzamento, incoraggiamento verso alunne e alunni, insegnanti e genitori. E' stato il sindaco a dare il benvenuto a tutti i presenti e a rivolgersi innanzitutto ai bambini: “Care bambine, cari bambini, oggi vi consegniamo la vostra nuova scuola. Godetevela, rispettatela e fateci una promessa: vivetela come un luogo dove fate le cose con calma, lenti, senza fretta”. Li ha poi invitati a riempire lo zaino di cose belle, brutte, di voglia di imparare e di divertirsi, ha ricordato loro il valore degli insegnanti e raccomandato il rispetto di un luogo che sarà anche di chi verrà dopo. A seguire l'intervento del Ministro Bianchi: “In questa scuola vedo un'immagine meravigliosa del Paese, perno del futuro, con una comunità che si ritrova qui con i bambini che sono il nostro riferimento e obiettivo” . Ha sottolineato, poi, l'importanza della scuola come luogo di inclusione, di incontro, di confronto e di pace. Grande l'orgoglio del Dirigente Valentini: “Apriamo un nuovo capitolo della scuola, la collocazione strategica permetterà la nascita di un polo scolastico in cui operare in sinergia, con aule tecnologiche, laboratori, mensa, palestra” e palesa il desiderio di vedere presto nell'area anche una scuola dell'Infanzia.

L'inaugurazione di una nuova scuola diventa una grande soddisfazione anche per l'intera Regione, perchè è, come ha detto il Presidente Bonaccini, il risultato di un investimento sul bene più prezioso: i bambini. Festosa la presenza della consigliera Zappaterra che esprime il suo ottimismo: Una nuova scuola che apre é un seme che presto ci regalerà i suoi frutti!”

E per chiudere in bellezza i ragazzi dell'orchestra del FLIC, guidati dal prof. Russo, hanno allietato i presenti con “Raider's March” dalla colonna sonora di Indiana Jones di John Williams. Davvero una giornata ricca di festa e di grande emozione per tutti.

Alla vigilia dell'inizio di un nuovo anno scolastico, non resta che fare un augurio speciale a tutti gli alunni e le alunne del FLIC, ai loro genitori e a tutto il personale scolastico. Sta per suonare un'altra prima campanella, quel suono che qualcuno attende con trepidazione ed emozione, qualcuno con ansia e preoccupazione, qualcun altro con ancora un po' di pigrizia post estate e malumore. Quel suono che segnerà l'inizio di un nuovo viaggio verso la conoscenza, l'inizio di un nuovo percorso di vita. Pronti??? Driiiiiinnn

Pubblicata il 14-09-2022